Smart & Start

Smart&Start Italia è una misura che sostiene la nascita e la crescita delle startup innovative ad alto contenuto tecnologico. La misura è dedicata esclusivamente alle start up innovative, vale a dire quelle società iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese.

I soggetti destinatari delle agevolazioni sono:

  • Start-Up innovative di piccola dimensione:
    • costituite da non più di 60 mesi dalla data di presentazione della domanda di agevolazione;
    • con sede legale e operativa ubicata su tutto il territorio nazionale.
  • Persone fisiche che intendono costituire una Start-Up innovativa, ivi compresi i cittadini stranieri in possesso del “visto start-up”, purché l’impresa sia formalmente costituita ed iscritta nella sezione speciale del Registro delle imprese, entro e non oltre 60 giorni dalla ricezione della comunicazione di ammissione alle agevolazioni.

Sono ammessi alle agevolazioni i piani d’impresa che abbiano una o più delle seguenti caratteristiche:

  • significativo contenuto tecnologico e innovativo;
  • mirati allo sviluppo di prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell’economia digitale;
  • finalizzati alla valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica e privata;

All’ interno dei programmi di investimento, sono ammissibili le spese sostenute per l’acquisizione di:

  • Impianti, macchinari e attrezzature tecnologici, ovvero tecnico-scientifici, funzionali alla realizzazione del progetto
  • Componenti hardware e software funzionali al progetto
  • Brevetti e licenze
  • Certificazioni, know-how e conoscenze tecniche, anche non brevettate, correlate alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa
  • Progettazione, sviluppo, personalizzazione, collaudo di soluzioni architetturali informatiche e di impianti tecnologici produttivi, consulenze specialistiche tecnologiche funzionali al progetto di investimento, nonché relativi interventi correttivi e adeguativi

I piani di impresa devono presentare spese ammissibili non inferiori a 100.000 € e non superiori a 1.500.000 €.

L’agevolazione consiste in un finanziamento a tasso zero a copertura del 70% delle spese e/o dei costi ammissibili.

L’importo del finanziamento sale all’80% delle spese ammissibili nel caso di Start-Up innovative la cui compagine, alla data di presentazione della domanda di concessione delle agevolazioni, sia interamente costituita da giovani di età non superiore ai 35 anni e/o da donne, o preveda la presenza di almeno un esperto, in possesso di titolo di dottore di ricerca o equivalente da non più di 6 anni e impegnato stabilmente all’estero in attività di ricerca o didattica da almeno un triennio.

I finanziamenti agevolati – a tasso zero – hanno una durata massima di 8 anni e sono rimborsati, dopo 12 mesi a decorrere dall’erogazione dell’ultima quota dell’agevolazione, secondo un piano di ammortamento a rate semestrali costanti posticipate.

Inoltre, per le startup con sede in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, è previsto un contributo a fondo perduto pari al 20% del mutuo.

Codividi:

Misure Correlate: